Quante persone ci sono malauguratamente così!!—-ATTRICE di Rosi Marchese

ATTRICE di Rosi Marchese

Piangi e non ti credo
stavo bene e non ti vedevo
poi ti sento recitare
come da copione
di sceneggiatura drammatica

Ti sento
una volta, poi due
vorrei fidarmi e
quando il telefono chiudi,
ritorno a ripensare
quello che del passato
vorrei davvero cancellare

Cattiva mi dico
perchè non credere
a chi è pentito?
ma la realtà ancora vince
la tua distanza mi convince
che il tuo pianto finto
è solo la recita
di una bravissima attrice

La persona onesta non si regge sulla menzogna, le sue gambe sono forti, le sue spalle robuste. La persona disonesta si regge su gambe tremolati e passi incerti, la sua andatura è claudicante.Mia nonna mi diceva sempre: non temere mai il lupo che ti dice le cose in faccia. Preoccupati delle finte pecore che ti sorridono, e alle spalle ti feriscono.Ricorda che i furbi sono come i falsi d’autore; il buon intenditore sa fare la distinzione e darà valore sempre e soltanto all’originale.

 

 

 

Una splendida poesia sull’amicizia —–Un vero amico—Ada Roggio

 

 

Un vero amico riconosce i propri errori,
e chiede scusa.
Un vero amico non ti abbandona mai.
Un vero amico ti chiede come stai.
Un vero amico non ti tradisce.
Un vero amico non ti ferisce.
Un vero amico non ti fa penare.
Un vero amico non ti fa del male.
Un vero amico apre il suo cuore divide con te gioia e dolore.
La sua lacrima la divide a metà, condivide con te la sua onestà.

Ada Roggio

L’amore Dona e si dona >@< Donarsi di Rosi Marchese

 

E Donero’ l’anima mia
come si dona un fiore
nei giorni non di anniversari
per far regali

Senza calcoli o fini
senza guardare
chi sei e cosa hai fatto
basteranno poche parole
azioni con rispetto

Affetto,lealta’,sincerita
il mio altruismo ,volera’
senza badare ad altezze
anche se rischiassi
un giorno di cadere

Ti donerò il cuore
quello che avrai
fatto battermi, in petto
per quel briciolo
di amore e rispetto

Donero’ quel che posso
anche se alla fine
ferita restassi
non mi pentiro’perchè
amare è donarsi

L’amore è…

L’amore è l’essere che dona e si dona, che si arricchisce solo donando e per donare sempre di più.Infatti è il vero amore quello che si dona agli altri in maniera disinteressata. Solo donandolo si può avere e non delude mai.L’amore dona, non chiede. Non è orgoglioso, ma perdona. Non scappa, rimane. Soffre in silenzio, piange di nascosto e ti abbraccia stretto stretto.

 

Sai dirmi se sogni pure te? @ Sogni ….di Rosi Marchese


SOGNI di

Rosi Marchese

Rimangono appesi
a fili di speranza
desideri attesi,sospesi
oscillando.

Promesse vaneggianti
fiduciosi li aspettiamo,
vagabondi si muovono
nell’infinito spazio,
riposo non trovano

Luogo ignoto
attraccano dove
il caso vuole,
barche senza remi
stremando qualche d’uno
salvezza avra’ trovato

Annaspano
su onde di fantasie
nuotano con noi a galla
altri annegano
A cercarli e dove trovarli?
sono barboni ,
senza tetto e dimore.

AL MIRACOLO
faranno gridare
sembrando ,favole
di fate e cavalieri.

Veloci cavalcano
scendendo da cavallo
a piedi restiamo
i nostri sogni composti
da desideri e speranze
mai di sognare
ci abbandoneranno

 

Lasciamo volare i sogni. Loro sanno come usare le ali.Sogni e desideri non si sopprimono.I sogni non hanno limiti, e con la fantasia si arriva a tutto. Non privartene, è un buon antidoto contro le amarezze della vita.Mai potranno essere distrutti, comprati, né tanto meno rubati perché non sono obbligati a seguire nessuna regola, se non quella di tenersi a debita distanza dalla realtà. Fino a quando uno dei due non si avveri.

NEI CASSETTI SEGRETI di Rosi Marchese–@– Osserviamo due anziani mano nella mano —

NEI CASSETTI SEGRETI di Rosi Marchese

Ricordi sbiaditi impressi 
a farci compagnia 
nei nostalgici momenti,
oscillanti ,labili della vita ,
nei cassetti segreti chiusi 
i ricordi presenti e a seguire
di oggi ,di domani e di ieri

Delusioni superate e 
gioie conquistate 
infelici e felici ricordi ,
accompagnano
la lacunosa mente che 
invecchiando
emozioni banali 
gli appaiono importanti

Ci sfiorano ,ci carezzano
le foto di quel tempo
e pensarci ,il morale a sollevarci
la spensieratezza di una lieta
fuggita e sfuggita gioventu’ 
rubata ,quasi svanita

Apri quell’album 
non lo vedranno sfogliarsi
ricordi profondi e indelebili
nell’anima dei cassetti segreti 
riguardi per ricordare
nella foto eri un bel giovine ,
ora un bell’anziano.

Lo specchio lo ricorda 
le rughe quando ti rifletti
il tempo non condona
e dell’orologio appeso al muro
le lancette ,girano ancora

Anche se ti fermassi 
impietoso rammarico rimane
l’aver sprecato blaterando i giorni 
nel tempo fuggito correndo 
freneticamente come inseguito
e non aver vissuto appieno
quel che ora sfuggito
piu’ non viene

Diciamo che nulla dura per sempre, poi capita che incrociamo due anziani  per strada, mano nella mano,  Osservandoli, commuovendoci, abbiamo l’opportunità di aprire gli occhi e accettare che se nulla dura è solo perché siamo noi per primi a definire la distanza tra il possibile e l’irraggiungibile, i confini tra noi e gli altri, il criterio secondo il quale qualcosa esiste o no. Pensiamo troppo alla fine, loro invece forse alla fine non ci hanno mai pensato, né ci penseranno.La vita è una, purtroppo, abbiamo poche possibilità per viverla molto, o in eterno come si spera. Dobbiamo rigorosamente viverla al meglio, esageratamente viverla alla grande. Niente rimpianti, niente ripensamenti, niente sconfitte, ma solo vittorie, che possiamo ottenere solo guardando nel profondo di noi stessi  Eppure credimi il tutto è racchiuso in unica parola “vivere” sempre, bene o male, felici o contenti, ma sempre vivere la vita al pieno di tutte le nostre forze ..L’amore di noi  anziani è percorrere insieme, lentamente, lo stesso cammino…..

(Ammiamola con tutto il cuore ,lei ci da da da vivere ) @ CAMPAGNOLA di Rosi Marchese

CAMPAGNOLA di Rosi Marchese

Sposero’ la mia terra
preziosa piu di gioielli
profumata dopo la pioggia
di vita donata ,dal santo creato.

Respiro a pieni polmoni
rinasco nella natura sana
zappando e concimando
nella mano stringo la zolla
che puo’ saziarmi.

D’erba spontanea e coltivata
con fatica dell’uomo
acqua sorgente e piovana,
annaffiata attinge e si nutre
ad ogni stagione,generosa ,altruista ,
contenta regala.

Soddisfatta la guardo
come a un bimbo
crescere dal niente e
donare tanto,
alberi da frutto ,
verdure e primizie
gustose,genuine ,
la natura dona clemente

Campagnola io forse nata
vivo bene e felice in campagna
da vera contadinella ,
la mia terra ringrazio…

Mai potrai smettere di amare la tua terra con
cui hai condiviso la vita.Guarda oltre l’orizzonte si rispecchia
un mondo pieno di colori,
ma se perdi l’attimo, nulla ti sarà concesso.

(La Terra fornisce abbastanza risorse per soddisfare i bisogni di ogni uomo, ma non l’avidità di ogni uomo.)
(Gandhi

Quanta sofferenza nel suo cuore !BIMBA di Rosi Marchese

BIMBA di Rosi Marchese

Voglio abbracciare
quella bambina
che sorridea felice e 
dopo un ceffone
in un angolo piangendo
si chiedeva perchè mamma
rimproverandola,
non le aveva spiegato
cosa di strano ,avesse fatto.

Lei che sorridea sempre
spensierata le
bastava una bambola
un giocattolo per distrarsi
e vedere intorno
una realta’ surreale
con principi e fate

Apparirle giusto tacere
davanti a un adulto
senza poter dialogare
lei ,
la bimba indifesa ripresa
senza mai ,poter replicare

Tornare ancora
a giocare gioconda
con i bimbi a saltello
e a giro girotondo
litigando per subito
fare pace
e dividere la merendina
per ricominciare amici
piu’ di prima!

 

Sai quanto pesa la lacrima di un bambino che soffre?

Più del mondo…

Il tempo asciuga le sue lacrime, ma le lasciarà umidi i suoi ricordi.Le lacrime dei bambini ricordatevi ,sono il fallimento dei grandi. Le tue  lacrime Bimba ,che hai versato sono quelle che ti hanno rafforzato, da uno spirito imprigionato ti hanno liberata, dagli errori del passato in una rinascita ti hanno proiettata….Quella lacrima non voleva piangere. Un tempo era un bellissimo sorriso.

Ad ogni lacrima versata con dolore(specie quella dei bambini ) la vita ne tiene conto per far pagare a chi ne stato causa, una parcella molto ma molto salata.

Alla [email protected] …….THE END di Rosi Marchese

THE END di Rosi Marchese

Sento scivolarti
nel pugno chiuso 
ti trattengo a forza ma 
fra le dita scappi e 
mi sfuggi

Restano oramai granelli 
a sporcarmi le mani
e aprendo ,via, via
anch’essi giu’ cadono

Uno per volta ,
come questi ultimi anni 
fino a che ecco giungerti
dolcissima con la falce.

Il passato è andato
il presente ci lascia 
tutto il resto finisce 
dove era cominciato

Ammucchiati e in fila
uno dopo l’ altro,
andremo via 
come sabbia che il mare 
forzatamente porta via.

La natura vince 
lei e’ piu’ forte
impotenti e consapevoli 
in silenzio nessuno 
si è mai ribellato
di quest’unica sorte

Accomunati
generazioni e popoli 
ecco dietro chiudersi
sfrangarsi le porte,
senza far rumore,
lasciamo tutto in terra 
senza badare piu’
a quel maniacale ordine.

Baracca e burattini 
di questo teatrino,
abbandoniamo
per noi si cala giu’
telo nero e sipario
……. le luci si spengono
e finito è il nostro film 
con un bel ,the end…

La morte non è male; perché libera l’uomo da tutti i mali, e insieme coi beni gli toglie i desideri. La vecchiezza è male sommo: perché priva l’uomo di tutti i piaceri, lasciandogliene gli appetiti; e porta seco tutti i dolori. Nondimeno gli uomini temono la morte, e desiderano la vecchiezza.

Giacomo Leopardi

 

 

Ogni giorno è un nuovo giorno !Esse non cambiano però! ABITUDINI di Rosi Marchese

 

ABITUDINI di Rosi Marchese

Una tazza ,la colazione
il giorno si sveglia
insieme a noi.

Il sonno ci avvolge
stiracchiandosi di alzarci
non abbiamo voglia.

C’è chi resta a casa o
andra’ a lavorare,
il letto è da rifare
i bimbi per la scuola
di corsa,prepari

Esci
fai un po’ di spesa ,
le bollette da pagare
pronte
è gia mezzogiorno.

Prepari il pranzo
un po di televisione guardi
i piatti da lavare,
finito ,per la cena
ti resta da pensare

Difficile mettere
tutti i gusti insieme
il sonnellino pomeridiano
e chi attivo resta.

Un po’ di ginnastica fa’
chi a danza va’,
la sera è vicina
eccoci ancora
riuniti tutti ,a tavola .

Si cena e finito ,
la casa riordini,
domani , con l’aiuto di Dio,
al lavoro ritorni.

Una nuova mattina
è cominciata
strano perchè noi,
abbiamo voglia di campare,
aggrappati a queste abitudini
……strane.

Riemergi dalla sospensione abitudinaria, mentre tutto ti circonda sempre uguale, tirati fuori guardandoti dentro. Osserva le tue emozioni e distogli l’attenzione da ciò che non ti emoziona. Non hai bisogno di nuovi stimoli, quello che ci rende vivi è l’attenzione che sappiamo mettere nelle cose che facciamo provando sempre qualcosa di diverso. Alle volte anche poggiare lo spazzolino in una posizione anziché in un’altra, da accesso a un universo di fantasia. L’abitudine è incorreggibile: ti fa apparire le cose così naturali che diventa tutto ordinario da non notarlo più. Sono così abitudinaria alla uniformità  che, quando mi pongo dei cambiamenti, riesco a non farli notare…

( Amaro e Dolce )@@@UN AMORE di Rosi Marchese

UN AMORE di Rosi Marchese

Muto il vento sibillino
non parla e come foglie
porta con se le parole
vuote

Fidati di tua madre
lei sapra’ ascoltarti
capire ,comprendere
suggerirti.

Non farti domande
lasciati andare
non dare peso
al tuo domani
mai v’è certezza
vivi il crudo e nudo presente .

Se lo trovassi,tientelo stretto,
abbraccialo forte
non lasciarlo scappare
un amore non si cerca
si lascia trovare.

Nei giorni lieti,altri tristi
arriva inaspettato
con il sole, la pioggia,
le ore strane
luoghi impensabili,
ha una via dritta e contorta,
porta gioia e disperazione.

Attenaglia e libera
alto ti fa’ volare
al suolo scaraventa
soffrirai e volerai
nello stesso momento.

Aspetterai ansioso
volera’ il tempo,
il giorno nuovo arrivera’
per poterselo godere.

Non pensare domani
dovesse finire ,
un amore è bello
per quanto è brutto.

Ama ,illude
accarezza , inganna
cieco ha ,
occhi profondi e guarda.

Dona , toglie
non è condanna,
prigioniero ricominci
sbarre di felicita’ che
fara’ sentir felici

Speri, perdoni,
dimentichi il male
forse qualcuno non
lo sapra’ apprezzare.

Comprendera’
se gli mancasse, rimpiangera’
mai uguale spera migliore
ma ogni amore è
una vita nuova

Lacrime amare
versera’ una sposa
ricordera’ in silenzio
chiusa dentro
nel suo dolore.

Nè trovera’ un altro o
non vorra’ nessuno
ha amato il suo sposo
e morira’ per lui.

 

 

                                                               Rose per te

Raro e incantevole è colui che seppure ha conquistato la sua donna continua a blandirla tra mazzi di fiori e carezze, tra baci e premure in quella voluttà che la rende sua musa ispiratrice nelle sue fantasie più vere…L’amore è un camminare insieme percorrendo la riva del cuore dove a volte il mare impetuoso può cancellerà quelle orme, ma dentro l’anima resterà indelebile la bellezza di quella emozione…che sa accendere solo colei che riesce a catturare l’istinto di quell’uomo che la possiede..Quando la musica proviene dal cuore addolcisce ogni cosa .

(UOMINI ….CHE DIRE!!! ) Poesia della Cara Genè……AL BAR DI PERIFERIA

 

 

 

Sorseggiando un caffè
nell’attesa di te
tra le note d’un blues
osservo un affannoso sgomitare,
qualcuno vuol farsi notare.
Convinto d’esser numero uno
non s’accorge che nel mondo è nessuno.
Non gli offrirò un caffè
neppure una tazza di the.
Resterò per conto mio
nell’attesa dell’amico mio.
Le borie non m’attizzano
divengono noiose
non gradisco chi dileggia le donne
seppure non portassero gonne.
Rispetto è principio innocente
dileggio appartiene al deficiente.
Ed io, vivo nel rispettoso brio,
non perdo tempo con chi s’atteggia a Dio.

genoveffa frau 1

Un neurone arriva per caso in un cervello maschio. Tutto è nero, vuoto, senza presenza alcuna. “Yu-huuu!” fa il neurone. Risuona nel vuoto, nessuna risposta. “Yu-huuuuuu… c’è nessunoooo?” ripete il neurone. Finalmente dal buio sbuca un altro neurone: “Ehi, che ci fai qua da solo? Siamo tutti giù!!!”