“Quando Dio creò l’amore”…Charles Bukowski,

Charles Bukowski, “Quando Dio creò l’amore”

Quando Dio creò l’amore non ci ha aiutato molto 
quando Dio creò i cani non ha aiutato molto i cani 
quando Dio creò le piante fu una cosa nella norma 
quando Dio creò l’odio ci ha dato una normale cosa utile 
quando Dio creò Me creò Me 
quando Dio creò la scimmia stava dormendo 
quando creò la giraffa era ubriaco 
quando creò i narcotici era su di giri 
e quando creò il suicidio era a terra

Quando creò te distesa a letto 
sapeva cosa stava facendo 
era ubriaco e su di giri 
e creò le montagne e il mare e il fuoco 
allo stesso tempo

Ha fatto qualche errore 
ma quando creò te distesa a letto 
fece tutto il Suo Sacro Universo.

Non respingere i tuoi sogni ……Splendida poesia !!


Non respingere i sogni perché sono sogni.
Tutti i sogni possono
essere realtà, se il sogno non finisce.
La realtà è un sogno. Se sogniamo
che la pietra è pietra, questo è la pietra.
Ciò che scorre nei fiumi non è acqua,
è un sognare, l’acqua, cristallina.
La realtà traveste
il sogno, e dice:
“Io sono il sole, i cieli, l’amore“.
Ma mai si dilegua, mai passa,
se fingiamo di credere che è più che un sogno.
E viviamo sognandola.
Sognare è il mezzo che l’anima ha
perché non le fugga mai
ciò che fuggirebbe se smettessimo
di sognare che è realtà ciò che non esiste.
Muore solo
un amore che ha smesso di essere sognato
fatto materia e che si cerca sulla terra.

Pedro Salinas

La speranza…

La speranza
La speranza è quella cosa piumata
che si viene a posare sull’anima
Canta melodie senza parole
e non smette mai
E la senti – dolcissima – nel vento
E dura deve essere la tempesta
capace di intimidire il piccolo uccello
che ha dato calore a tanti
lo l’ho sentito nel paese più gelido
e sui mari più alieni
Eppure mai, nemmeno allo stremo,
ha chiesto una briciola di me
Emily Dickinson

Poesia di Salvatore Armando Santoro

Poesia e sentimento
Le poesie sono spezzoni di sentimento,
il cuore le costruisce ed alleva,
le fa crescere nel silenzio della mente,
danno gioia e senso alla vita.
Quando t’accorgi che sono state scritte ad una persona sbagliata,
non ti affliggi,
le rileggi nel silenzio delle tue giornate,
ti riempiono il cuore di gioia,
di dolcezza,
di tenerezza,
ricordi i momenti in cui le hai composte,
le passioni che provavi,
chi le ha suscitate
ed alla fine ringrazi la tua squallida Musa
di avertele ispirate.

Prenditi cura di Te…

Prenditi cura di Te stesso
metti al riparo i tuoi sogni
da chi non li comprende
perché non è abbastanza grande
il suo amore.

Metti al riparo il tuo cuore
da chi vuole soffocarne i battiti
da chi non li sa ascoltare
perché non è abbastanza grande il suo amore.

Non farti strappare le ali
soffocare il respiro
vola finché puoi
perché domani potrebbe essere troppo lontano
per poterlo ancora fare.

© Silvana Stremiz

Una delle sue splendide Poesie

Due amanti -poesia di- Pablo Neruda

 

Due amanti felici fanno un solo pane,
una sola goccia di luna nell’erba,
lascian camminando due ombre che s’unisco,
lasciano un solo sole vuoto in un letto.

Di tutte le verità scelsero il giorno:
non s’uccisero con fili, ma con un aroma
e non spezzarono la pace né le parole.
E’ la felicità una torre trasparente.

L’aria, il vino vanno coi due amanti,
gli regala la notte i suoi petali felici,
hanno diritto a tutti i garofani.

Due amanti felici non hanno fine né morte,
nascono e muoiono più volte vivendo,
hanno l’eternità della natura.

Pablo Neruda

La Solitudine ci riempie il cuore di tristezza …..

Briciole di solitudine
Il dolore ti sommerge
quando ancora sei arenata nel fondale dei ricordi,
seppellita dalle emozioni vissute e perse per sempre.
Niente penetra il tuo cuore,
simile ormai a una fitta boscaglia
dove non penetra più
nemmeno un raggio di sole.
Odi solo dei suoni lontani,ovattati,
la nebbia che ti copre gli occhi,
che ti nega il sorriso della vita
Odi solo il suono dei tuoi solitari passi,
mentre lacrime di malinconia solcano il tuo volto
alla fioca luce della luna,
tu sola con la tua solitudine.
Poesia bellissima di
  Simona Antare

Pensieri di primavera

Pensieri di primavera
I
E’ notte,
non dormo.
di solitudine
un fiume
piange
nella sua culla.
La mia anima
non canta,
urla.
II
E’ buio.
E’ uscita nell’aurora
da sola.
E’ buio.
Non è ancora tornata
alla colombaia,
una nave
in mezzo all’oceano.
III
Vola,
nell’aria conturbata.
E’ impetuosa la pioggia,
Pigola stanca.
Fra un po’ cesserà la pioggia,
cessa.
E’ coinvolta dal mulinello
povero uccello!

poesie gratis di

Maria Socorro Rocha Adriano

Nostalgia

  • Mi riporta la mente al passato,
    mi trascina seco lontano
    attraverso soavi ricordi.
    Una figura mi balza improvviso:
    ha negli occhi lucenti un sorriso,
    un tenero dolce sorriso.
    Soffia un soave alito fresco
    e al core giunge il sereno.
    Carezzo il visino e i capelli,
    nell’aria mi trema la mano.
    E nell’ombra mi porge tremanti,
    due petali rossi, olezzanti,
    due labbra carnose, cocenti,
    due morse che premono forte.
    È stanco il volto, è svagato,
    ma è quello che sempre ho sognato.

  • Alfonso Chiaromonte