Non t’amo se non perché t’amo

Non t’amo se non perché t’amo
Non t’amo se non perche’ t’amo
e dall’amarti a non amarti giungo
e dall’attenderti quando non t’attendo
passa dal freddo al fuoco il mio cuore.
Ti amo solo perche’ io te amo,
senza fine io t’odio, e odiandoti ti prego,
e la misura del mio amor viandante
è non vederti e amarti come un cieco.
Forse consumera’ la luce di Gennaio,
il raggio crudo, li mio cuore intero,
rubandomi la chiave della calma.
In questa storia solo io muoio
e morirò d’amore perchè t’amo,
perche’ t’amo, amore, a ferro e fuoco
Pablo Neruda

Prendi un sorriso

Prendi un sorriso,

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Regalalo a chi non l’ha mai avuto.
Prendi un raggio di sole,
Fallo volare là dove regna la notte.
Scopri una sorgente,
fai bagnare chi vive nel fango.
 Prendi una lacrima,
Posala sul volto di chi non ha pianto.
Prendi il coraggio,
Mettilo nell’animo di chi non sa lottare.
Scopri la vita,
 Raccontala a chi non sa capirla.
Prendi la speranza
E vivi nella sua luce.
Prendi la bontà
E donala a chi non sa donare.
Scopri l’amore
e fallo conoscere al mondo.

(Mahatma Gandhi)

Ei che dici di essere migliore oggi e continuare tutta la settimana …..

 Per essere migliori oggi, più di ieri, basterebbe poco…
Al mattino, aprire la finestra e guardare il cielo,
ascoltare il respiro del sole e la sera il silenzio della luna,
respirare le note del vento e il profumo dei fiori che egli ti porte ,
guardare i disegni delle nuvole e l’intensità dei colori del cielo quando è perfettamente sereno ,
dimenticare l’orgoglio e l’odio per chi ti ha ferita/0
apprezzare quel poco o tanto che ti viene dato,
non lasciarsi andare a false illusioni ma accettare la vita nell’onestà, anche se la ricompensa è poca,
discernere la sincerità dall’ipocrisia.Ascoltare una dolce melodia
che possa inebriarti  e farti felice tutta la giornata. Ascoltare ciò che il cuore ti sussurra ,sarebbe davvero un buongiorno diverso dagli altri giorni ,che dici ???

La Vecchiaia non è una poesia ….

 

Essere anziani non è poesia: spesso è costrizione, impossibilità a fare.
E’ tristezza, solitudine…
La vecchiaia, tuttavia, non è essa stessa una malattia, come invece
sostenevano gli antichi (“ Senectus ipsa morbus”-TERENZIO ),
e come molti continuano a credere.
E’ però vero che negli anziani vi è una somma di effetti, dati dal cumulo
di malattie: per citare ancora i latini:“Multa senem circumveniunt incommoda”,
vale a dire “Un vecchio è sottoposto a molti acciacchi“–CICERONE;
“Singula de nobis anni praedantur euntes”, cioè “Gli anni che
fuggono ci portano via una cosa dopo l’altra”.Quest’ultimo nel famoso
saggio “CATO MAIOR DE SENECTUTE” afferma quattro sono le cause per cui
la vecchiaia è ritenuta miseranda : la prima è che distoglie dalla vita
attiva; la seconda che indebolisce il corpo; la terza che priva di tutti
i piaceri; la quarta che è poco distante dalla morte.Nei vecchi,
l’energia e le attività si riducono progressivamente; il campo degli
interessi si restringe, diminuiscono memoria
ed elasticità mentale, le idee nuove sono analizzate con minore vivacità e subentra un certo
scetticismo, alcuni tratti di carattere, prima dominati, sfuggono sempre
più all’autocontrollo.
Il bisogno di tramandare, di fare il rendiconto del
significato del
proprio vissuto, diventa col progredire del tempo linfa vitale per
continuare a vivere..
Non dovremmo considerare l’anzianità come uno stato: la vecchiaia è parte
della vita, che per definizione, è in continua evoluzione . Non ha dunque
fondamento alcuno l’opinione di coloro i quali asseriscono che i vecchi
sono esclusi dalla vita attiva. La memoria è una dinamica attività della
mente umana , che si relaziona , talvolta, involontariamente sul
passato, sulla scorta di stimoli dati dal presente. Spessa essa si fa celebrazione, rievocazione, documento storico di fatti.
Questa dimensione idealizzante del passato, che si fa sempre più intensa
col procedere dell’età,non è però l’unica. Il ricordo diviene esperienza
originale ed irrepetibile per il singolo. La rimembranza è un modo di
rivivere il passato,nostalgicamente ma anche lucidamente, valutando la
diversa condizione in cui si gioca il rapporto con la realtà , passando
dalla fanciullezza, all’adolescenza alla maturità.
A volte i piani temporali si confondono, si sovrappongono si intrecciano
sempre più indissolubilmente, innescano associazioni di significati e la
magica evocazione di fatti e di emozioni. A volte il ricordo alimenta e
da corpo al monologo interiore.
Il tempo passa , ma restano i ricordi e le emozioni di tutte le altre
persone con le quali si è stato in contatto.
Ricordo e memoria sono due parole che hanno affinità , ma sostanzialmente
indicano gli effetti della nostra interiorità. La vecchia questione “se
è romanzo non è storia;se è storia non è romanzo”, spesso ci si trova a
dover selezionare, scartare e riutilizzare memorie di altri, confuse o
perdute, ma ancora vive e pronte ad essere mescolate e rielaborate con
nuove idee e nuovi propositi.
PICCOLE AUTARCHIE LETTERARIE
(NUGELLAE)

Buon giorno Gente del web ,che come me avete  una certa età !questo prendiamolo in considerazione ,cercate di tenervi sempre occupati ,non solo nel  corpo, non solo con movimenti e ginnastica ,ma anche con la mente ,col leggere ,scrivere magari con enigmistiche varie ecc, in modo di tenerla sempre in attività !Bisogna stimolare le nostre meningi sempre e non solo quelle !!Che dirvi … non mi dispiace invecchiare ,è un privilegio negato a molti purtroppo!!Perciò cerco di mantenermi ,anche se gli acciacchi non mi mancano di certo ,in attività con il corpo e con la mente ….

R I P Grazia cara amica

 

Non riesco a colmare il mio dolore. ..Ho visto tante persone piangere per te,perchè eri amata da tutti. 
Riposa in pace cara amica … Grazie di tutti gli anni passati assieme !!
Ti voglio un mondo di bene.ti ricorderò   per sempre e ti terrò sempre nel mio cuore. sei stata un’amica fantastica!!!!!!!!!!!!! Ciao ,non Addio ci ritroveremo un giorno !!!!!!!!

IMG-20151206-WA0002

Sorellina te che aspettavi di vederlo ,ma Dio ti ha portato con se tra gli angeli ! spero che tu possa vederlo di lassù! Amica sei nel mio cuore!

Amicizie … Vere

Cuore-D'amica-e-,DìamicoVeramente l’amico e chi quello che pensi tu e ti mette un commento anche virtuale ,oppure chi ti mette la mano sulla spalla nel momento di bisogno .L’ amico o l’amica , la capisci al volo anche quando essi o esse ti salutano con un “ciao come va?”   Nel cammino della nostra vita ,quanti abbiamo lasciato per  strada!!Tanti restano  nei  nostri pensieri. Le parole ed i pensieri che ci scambiamo sono speciali perché esprimono sentimenti proffondi  degni di una vera amicizia.(le amicizie devi capirle,quali sono da approfondire e quelle da scartare)pensa !!